La figura del Sottufficiale

IL SOTTUFFICIALE

Militare appartenente alla categoria gerarchica immediatamente inferiore a quella degli ufficiali, figura professionale inquadrata in una posizione intermedia tra i graduati e gli ufficiali. I sottufficiali sono divisi in Ruolo Marescialli e Ruolo Sergenti.

Il ruolo marescialli è il ruolo apicale della categoria dei Sottufficiali delle Forze Armate Italiane.

Al personale appartenente al ruolo dei marescialli sono attribuite funzioni che richiedono una adeguata preparazione professionale. In tale ambito essi:

sono di norma preposti ad unità operative, tecniche, logistiche, addestrative e ad uffici;

svolgono, in relazione alla professionalità posseduta, interventi di natura tecnico-operativa nonché compiti di formazione e di indirizzo del personale subordinato;

espletano incarichi la cui esecuzione richiede continuità d'impiego per elevata specializzazione e capacità di utilizzazione di mezzi e strumentazioni tecnologicamente avanzate.

Al personale che riveste il grado di primo maresciallo sono attribuite funzioni che implicano un maggior livello di responsabilità, sulla base delle esigenze tecnico-operative stabilite in sede di definizione delle strutture organiche degli enti e delle unità.

In tale contesto i primi marescialli:

sono i diretti collaboratori di superiori gerarchici che possono sostituire in caso di impedimento o di assenza;

assolvono, in via prioritaria, funzioni di indirizzo o di coordinamento con piena responsabilità per l'attività svolta.

I marescialli comandano di norma unità militari fino a livello plotone o equivalente, ovvero ricoprono ruoli tecnici di altissima specializzazione e professionalità nell'ambito dei corpi tecnici, ovvero presso la Marina militare e presso l'Aeronautica.

Proprio presso l'Aeronautica va ricordato l'importantissimo ruolo dei marescialli nelle attività di controllore del traffico aereo, nonché come capo meccanico dei reparti di manutenzione degli aeromobili.

I marescialli dell'esercito italiano, della marina militare e dell'aeronautica svolgono un corso di formazione biennale (più un anno applicativo) al termine del quale ottengono una laurea triennale in Scienze organizzative e gestionali presso l'Università di Viterbo con indirizzo variabile a seconda della forza armata di provenienza.

Nelle Forze Armate (Arma dei Carabinieri, Esercito, Marina e Aeronautica), la categoria sottufficiali è costituita dal ruolo marescialli e dal ruolo sergenti (brigadieri per l'Arma dei Carabinieri). Il corso di formazione è triennale (fino al 2010 era biennale) per i marescialli ed un corso di aggiornamento trimestrale per i brigadieri. I marescialli dell'Arma dei Carabinieri conseguono la laurea in "scienze giuridiche della sicurezza" presso l'Università degli studi di Roma "Tor Vergata".

In seguito alla recente riforma dei vertici militari e quella dell'Università, i marescialli che saranno impiegati in qualità di infermieri presso i vari corpi sanitari conseguono presso gli atenei convenzionati la laurea triennale in infermieristica.

L'alimentazione del ruolo è per il 70% per mezzo di concorso pubblico aperto a cittadini maggiorenni in possesso del diploma di istruzione secondaria che consenta l'iscrizione ai corsi universitari, mentre il rimanente 30% è riservato ad un concorso interno ad ogni forza armata con posti riservati ai sergenti e ai volontari in servizio permanente diplomati.

Il ruolo sergenti è il ruolo basico dei sottufficiali delle Forze armate italiane.

Il ruolo è alimentato esclusivamente attraverso concorso interno per titoli ed esami riservato ai volontari in servizio permanente che rispettino i requisiti stabiliti dal bando di concorso. Per tale ragione, il ruolo sergenti è considerato la naturale progressione di carriera per il personale della truppa in servizio permanente. I vincitori del concorso interno vengono nominati "allievo sergente" ed inviati presso l'istituto di formazione specializzato nella formazione dei sergenti. Gli allievi sergenti frequenteranno un corso di formazione tecnico-professionale di 6 mesi. Un Sergente di norma è un militare dall'altissimo profilo professionale e dalla lunga esperienza pregressa e comanda unità militari come squadre e sezioni. Nei Corpi tecnici, i Sergenti sono specialisti dall'alta specializzazione, equiparabile a quella di periti tecnici.

da: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruolo_marescialli#ci...https://it.wikipedia.org/wiki/Ruolo_sergenti